Libro

 

Circoli Circoli

di Matteo Caselli

"E' notte fonda. Il nostro treno corre sicuro verso la meta. La natura intorno a noi sfreccia cia così velocemente che sembra immobile, nera. Il Vez sta dormendo, come quasi tutti nel nostro scompartimento. Chissà come mai solo io sono sveglio". Tre ragazzi bolognesi al loro primo viaggio da adulti. Avventure e disavventure nel grande Brasile. Matteo Caselli, classe 1980, studente presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Bologna, ama scrivere. Collaboratore dell'Agenzia nazionale di stampa qutidiana "Dire", si occupa di cronaca bianca e videoservizi. "Il mio Brasile" è il suo primo libro, un diario di viaggio che racconta una vacanza trascorsa in Brasile in compagnia di due amici, nell'estate del 2004. Assiduo lettore divora libri di ogni genere spaziando dai classici ai fantasy. Un'altra sua grande passione è la musica; cantante per parecchi anni nel gruppo emergente "e-matilda", ha collezionato serate nei locali e nelle piazze di tutta Italia fino all'incisione di un singolo "Petalo", e alla realizzazione del videoclip, dove oltre ad esserne protagonista, Caselli ha partecipato attivamente alla stesura dello storyboard.

 

Edizione 1° anno 2007
Editore: Sassoscritto Editore - Lingua: Italiano - Collana: Saranno Famosi
Pagine: 257 - Traduttore:
ISBN: 9788888789620 - EAN: 9788888789620
Utenti che lo posseggono: 1
Recensioni: 1
Inserito da matteocaselli

Vota:
 
 

Ultimi video inseriti

Attenzione! Se ti registri o effettui il login potrai registrare il tuo video personale.

MOSTRA TUTTI / REGISTRA VIDEO

LA PIU' VOTATA

Con la voglia di intraprendere il loro primo viaggio da "grandi", ma senza avere troppo le idee chiare di cosa significhi esserlo, dopo una brutale rapina subita alla partenza, tre ragazzi si ritrovano immersi nel caos rovente dell’inverno brasiliano. Giunti a destinazione, grazie ad un provvidenziale incontro, riscoprono uno spicchio di "casa", che li aiuterà a ricominciare, e gli darà la forza per cavarsela fino all’ultimo giorno. Raccontato in prima persona attraverso gli occhi dell’autore, la storia si evolve attraverso avventure e disavventure che porteranno il protagonista ad un punto di svolta nella sua vita, indefinito e incosciente come ciò che l’ha spinto a partire. Una riflessione su se stesso, sull’amicizia e sul futuro, cullato tra la calda ospitalità locale e le illusioni del piacere, miraggi di una terra che dietro alle apparenze, soffre.

Scritta il 27/05/2008 alle 22.53 da matteocaselli  1 commenti
Leggi Commenta   

Voto: