Libro

 

Circoli Circoli

di Thomas Glaviniv

Potrebbe essere una giornata come tante quella che Jonas, giovane viennese, ha davanti al proprio risveglio. Ma dopo il solito caffè, scopre che la televisione non funziona, internet non va, il giornale non gli è stato consegnato e il telefono della sua fidanzata suona a vuoto. Perplesso, esce per andare al lavoro, e scopre una città deserta: uomini e animali sono scomparsi, volatilizzati nella notte, lasciando ogni cosa intatta. Rimasto solo con gli oggetti, con il silenzio e con il tempo, Jonas si dà a una disperata quanto inutile ricerca di un indizio sulle ragioni di un simile stato di cose, e sul filo di una suspense che cresce a ogni pagina è costretto a porsi domande angoscianti: che cos'è un uomo, quando è privato degli altri? Che cosa rimane di lui oltre alla paura, all'impotenza davanti a un semplice mal di denti e a un paio di ricordi che non può raccontare a nessuno? A poco a poco, il terrore di essere solo si trasforma nella paranoia di non esserlo, gli oggetti sembrano mutare in rettili freddi che lo osservano immobili, in una minaccia che percorre le pagine con una violenza sottile, mai sopita. Finché i sogni travalicano la realtà, si mescolano ai ricordi, e Jonas comincia a dubitare della propria mente, risucchiato in un vortice di delirio... Un romanzo fortemente visionario che è insieme racconto di straordinaria tensione e allarmante allegoria della realtà contemporanea.

 

Edizione I anno 2007
Editore: Longanesi - Lingua: italiano - Collana: Biblioteca di narratori
Pagine: 376 - Traduttore: R. Cravero
ISBN: - EAN: 9788830424722
Utenti che lo posseggono: 1
Recensioni: 0
Inserito da Luca

Vota:
 
 

Ultimi video inseriti

Attenzione! Se ti registri o effettui il login potrai registrare il tuo video personale.

MOSTRA TUTTI / REGISTRA VIDEO