Dettaglio Evento

18/10/2008 - FestivalStoria 2008 - IV edizione-
Saluzzo 

Ricordamelo Ricordamelo / Parteciperò Parteciperò / Segnala ad un amico Segnala ad un amico

FestivalStoria è nato nel 2003 da un progetto di Angelo d’Orsi, il quale vi ha lungamente lavorato, e che è ora, oltre che presidente dell’Associazione FestivalStoria (nata per gestire la manifestazione), direttore del Festival, che si vale del supporto di un Comitato Scientifico internazionale.

L’idea del Festival, parte dalla constatata forte “domanda” di Storia e di un suo diffuso, crescente “uso pubblico”, che, tuttavia, troppo spesso si riduce a una modesta somma di luoghi comuni, da parte dei media, quando non diviene uno strumentale “uso politico” dei “grandi magazzini” del passato.

La scommessa di FestivalStoria è, invece, quella di portare la Storia fuori dagli studi degli specialisti, dalle aule universitarie, dai luoghi della ricerca: ma senza inquinarla, senza banalizzarla, nell’ambizione di far giungere i risultati della ricerca storiografica a un pubblico ampio. Fuori dal modello televisivo, che pare basato sull’idea che la Storia non sia altro che uno scambio di opinioni, tutte legittime, tutte equivalenti, alla base di FestivalStoria c’è la convinzione che la Storia possa e debba assicurare conoscenza dei fatti realmente accaduti. E dunque sia una “scienza” – non esatta, naturalmente –, ma nello stesso tempo essa costituisca una pratica necessaria agli individui e alle comunità.

Se la Storia rappresenta, come crediamo, un diritto fondamentale dell’essere umano, ad ogni livello sociale e generazionale, fine di FestivalStoria è di coinvolgere tutti nel “discorso pubblico” sulla Storia, aiutando non solo a conoscere, ma a partecipare all’elaborazione del sapere storico.

Marc Bloch – uno dei maggiori storici del XX secolo, morto per mano dei nazisti nel 1944 – all’immaginaria domanda di un ragazzo: “papà, a che serve la storia?”, rispondeva: “anche se non servisse a nulla, sarebbe divertente”. Abbiamo preso sul serio la provocazione di Bloch, e ci vogliamo scommettere. Lo scopo di FestivalStoria è, dunque, quello di “divertire” con la Storia, offrendo un’ampia varietà di forme e di strumenti, di occasioni e di percorsi, con l’ambizione non solo di fornire conoscenza, ma anche di “intrattenere” nel senso più alto e ricco, convinti che la Storia sia non una tra le tante discipline del sapere umano,ma il binario su cui tutte si collocano e si muovono, il faro che tutte le illumina. Non un raduno di storici, dunque, ma un momento di incontro fra discipline diverse, sotto il segno della Storia, intorno a un tema portante.

Infatti, ogni edizione di FestivalStoria segue un asse tematico, che di anno in anno costituisce la cifra della manifestazione, collegando tutti i diversi eventi, da quelli propriamente scientifici (lectio magistralis, convegni, forum, interviste e conversazioni in pubblico…), didattici (incontri per le scuole superiori e laboratori per elementari e medie), di “intrattenimento” (teatro, cinema, musica, spettacoli vari…)
> Visita il sito


Inserito da sara

0 commenti commenti / Circoli Circoli / Errori Errori